Porsche Porsche Porsche 911 Carrera Cabriolet 1993 Norev Argento 1:18 02e621

Separazione, parlarne con una fiaba

Yamamoto Tsunetomo, filosofo giapponese conosciuto anche con il nome buddhista Yamamoto Jōchō, sosteneva che “le cose serie vanno affrontate con leggerezza, mentre quelle di poco conto con serietà”. E mai parole furono più azzeccate per offrire ai genitori uno spunto di riflessione su come sintonizzarsi sul canale preferenziale dei figli per accoglierne e contenerne le emozioni prima, durante e dopo la separazione.

Maisto Pro Rodz viola 1965 Chevrolet Malibu SS Metal Kit Model 1:24 NIB,BIZARRE 1/43 scale model car bz114-Frazer Nash 34 - 19th Le Mans 1951CITROEN DS CORBILLARD GB MINI Route 77 1:43 résine,Spark Minimax Lola T70 Aston-Martin LeMans Test 1967 Surtees 10 NIB S1262,Minichamps Mercedes-Benz o 3500 Aachener tram 1:43 OVP,1/43 Spark McLaren MP 4-26 Mercedes car 3 winner German GP 2011 Hamilton S3030,Burago 1/18 Scale Diecast 3050 Porsche 911 Carrera 1993 rosso Model CarSNAP-ON TOOLS LIMITED EDITION 1948 PETERBILT TRACTOR TRAILER NEW SURPLUS IN BOX,Land Rover 1968 Series Iia 109 Sas Patrol True Scale 1:43 Tsm134354 MiniatureBorgward Hansa 1500 Station Wagon 1951 rosso 1:43 Model NEO SCALE MODELS,Best Model BT9179 LOLA T70 SPYDER N.98 DNF CAN-AM RIVERSIDE 1966 J.PARNELLI 1:43,Spark Model SJ042 DAIHATSU MIRA WALK THROUGH VAN 1990 1:43,Hot Wheels 2017 Regular 15 Car Treasure Hunt Set Free Shipping,1/43 PEUGEOT 202 canadienne vendu monté,DINKY 475 - FORD MODEL T 1908-Blu/Nero-A/B,Citroen Eole Concept Car 1985 Light blu Met FRANSTYLE 1:43 FRANSTYLE0004,PAZ-32051 USSR / russian children bus 1:43 Start Scale Models SSM4025,1/18 Ferrari LAFerrari F70 Signature Series Diecast Car Model Burago 16901 rosso,Wyandotte Transmobile Jr. 130,LaFerrari 1:18 Hybrid Modello Diecast Bburago,1:18 Ertl Chevy Bel Air '55 HT Cannaday's Hobby LE 1/2500 blk/ivory or coral,Chevrolet Corvette 1/18 Maisto Spécial édition Guldstrand Signiature 2003 ,MERCEDES BENZ L6600-MIT 2 ANHANGER SINALCO 03024-SCUCO-1 : 43-LIMITED EDITION-Z9,Action 1:24 Jimmie Johnson 48 Lowe's 2015 Chevy SS 1 of 72 RAW ,1:18 AutoWorld/ERTL 1971 Dodge Charger Tom Hoover bianca Bear NHRA FUNNY CAR,2015 Mercedes-Benz AMG GT c190 opaca Argento 1:18 NOREV 193495Hot Wheels 1968 rossoline viola Custom AMX With Button,MATCHBOX Kingsize K-4 INTERNATIONAL B 250 Trattore rosso Mozzi ora RARO VNMB, 450891900 - SCHUCO PORSCHE 911 COUPE-Verde 08919 - 1:431969 FORD SHELBY MUSTANG GT 500 50TH ANNIV 1/18 DIECAST CAR AUTO WORLD AMM1111

In situazioni di particolare difficoltà (e la separazione è certamente tra queste) – quando a farla da padrone sono i pensieri e le preoccupazioni – gli adulti sono reticenti ad affrontare determinati argomenti con i bambini e spesso faticano a trovare le parole giuste per spiegare loro cosa sta accadendo, cosa accadrà e cosa devono o non devono aspettarsi.

Tuttavia, per la grande importanza che la comunicazione riveste nella relazione con i figli, è bene che i genitori non si scoraggino o, peggio, rinuncino: le parole di una fiaba, letta o raccontata, possono infatti rivelarsi preziosissime, prendendo il posto di quelle che servono (ma che proprio non riescono a venire!) e creando momenti d’intimità che predispongono all’apertura e al dialogo.

Esistono ormai molti libri per bambini che trattano gli aspetti più disparati della separazione (il momento della comunicazione, l’incontro con i nuovi partner, i giorni con la mamma e con il papà, il senso di colpa, l’arrivo di un fratellino o di una sorellina, ecc.) e che si possono utilizzare in tal senso, magari anticipandone la lettura prima di proporli a loro. Spesso i bambini amano ascoltare più volte la stessa fiaba, perché “attraverso la ripetizione la psiche crea senso con il quotidiano. È come se l’anima chiedesse sempre le stesse storie per essere sicura che qualcosa durerà” (Hillman, 1999).

Meglio ancora, se ne possono inventare di nuove ad hoc, partendo dall’esperienza personale (alcuni dei libri in commercio sono scritti proprio da genitori). Se ci si vuole cimentare su tale terreno, è però consigliabile non essere troppo espliciti nell’affrontare i temi che stanno a cuore, ricorrendo all’uso di metafore e personaggi di fantasia. Le metafore aggirano le difese cognitive ed entrano direttamente in contatto con gli stati più profondi dell’essere, favorendo il cambiamento inconscio senza razionalizzazione o ricerca di spiegazioni. Spostare su personaggi di fantasia

(animaletti parlanti o principi e principesse) le tematiche affettive facilita, invece, il racconto della propria affettività, evitando l’intervento della censura che ne impedirebbe il riconoscimento. Rabbia, paura, vergogna, gelosia e senso di colpa sono sentimenti difficili da gestire e, talvolta, perfino da identificare. Vederli prendere forma può quindi costituire un notevole beneficio. Ascoltare storie che riguardano altri aiuta inoltre i bambini a rielaborare la propria e ad attribuirle significati nuovi e più comprensibili.

Le fiabe devono trasmettere un messaggio positivo, senza però alimentare false speranze. Per esempio, devono sottolineare che eterno è l’amore per i figli (ma non sempre quello tra i genitori), che nella vita le difficoltà sono inevitabili (ma anche superabili) e che ogni cambiamento, anche quello più complesso,

regala nuove opportunità. La loro funzione è quella di aiutare i bambini a dare voce a ciò che in genere è vissuto come “indicibile”, e quindi spaventoso, restituendo così alla crisi la sua profonda potenzialità di trasformazione.

Questo articolo è stato pubblicato in Genitori e figli e taggato come , , , , , il da

Tomica and SYO ARTIST Mr. Juichi Yoshikawa & first collaboration 6 pieces,

Psicologa, mediatrice familiare e conduttrice di gruppi di parola, esperta nei processi di separazione e divorzio. Mi sono formata all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e perfezionata presso l'Alta Scuola di Psicologia "Agostino Gemelli" con la prof.

ssa Marie Simon (docente, ricercatrice e specialista di problemi infantili nelle transizioni familiari in forza all'École des Parents et des Éducateurs di Lione). Le mie competenze si sono sviluppate in due diversi contesti di pratica, quello del Centro di Ateneo di Studi e Ricerche sulla Famiglia e quello dei servizi sociali territoriali (in particolare ASL e Tutela Minori), entrambi arricchenti per la mia attività libero-professionale, che oggi prevede percorsi di elaborazione del lutto nella separazione e sostegno alla genitorialità, incontri di co-mediazione e gruppi di parola per genitori separati e figli.