EXOTO 1:18 LOTUS FORD TYPE 72D 72E 2 2 2 PETERSEN ITALY 1973 JOHN PLAYER 020a4a

Separazione, parlarne con una fiaba

Yamamoto Tsunetomo, filosofo giapponese conosciuto anche con il nome buddhista Yamamoto Jōchō, sosteneva che “le cose serie vanno affrontate con leggerezza, mentre quelle di poco conto con serietà”. E mai parole furono più azzeccate per offrire ai genitori uno spunto di riflessione su come sintonizzarsi sul canale preferenziale dei figli per accoglierne e contenerne le emozioni prima, durante e dopo la separazione.

McLaren P1 GTR 2015 Modello Diecast Auto 81545,CHEVROLET CORVETTE c7 z06, giallo, 1:18, Autoart,Talbot Sunbeam Otto 1/18 Rallye group b,Modellino chevrolet cst10 highway61 1/18 fast and furious 4,VINTAGE Dinky superoys 531-LEYLAND COMET camion-Blu Marrone,Wiking: MERCEDES LP 321 Corriere,Lada Niva, rosso / bianca, fire department, 1:18, MCG1/43 Minichamps AMG Mercedes C DTM 1192 Die Sieger ,WOW estremamente raro ripulire i/Büssing 8000 S + Rimorchio Set Blu/Rosso 1:43 Minichamps,1970 GTO Judge Convertible in 1:24 Scale by GMP Diecast ModelBugatti Veyron 16.4 allo stato puro Sang Nero/Alluminio 70966 Ltd. Autoart 1:18 NUOVO OVP,Modello di auto per kengfai J 'S MODELLI RS7 blu/argento specchi laterali 1:18 + REGALOTOP040AW by TOP MARQUES SUBARU IMPREZA S4 WRC 1998 1:18Autoart SCALA 1/18 - 70223 ASTON MARTIN v8 Vantage 1985 Chichester Blu,Ferrari 250 GTO anno di costruzione 1962 rosso 1:12 GT-Spirit,Hot Wheels Classic Cord - rosso - **WOW** - Vintage rossoline,1/43 modello Make Up Lamborghini Countach LP400S 500 S WALTER WOLF 1975 EM158B1975 Lola T332 Boraxo Formula 5000 1-Brian rossoman 1:18 Scale PRE-ORDER LE MIB,Schuco PORSCHE 911 991 Carrera GTS COUPE 2015 Rosso modello auto 1:18 ORIGINALI,2016 BATHURST WINNER DAVISON & WEBB DARRELL LEA STIX HOLDEN 1:12 MODEL CAR,1:18 BIANTE HOLDEN LH TORANA SLR5000 L34 MODIFIED BONNET/HOTWIRES/ROLLCAGE ONLY,Top Marques 1/18 Subaru Impreza S4 WRC MC Rally 1998 TOP40AKyosho Lancia 037 Rally 1983 1:18 1 Röhrl / Geistdörfer Rallye MC JvdM ,1/18 Autoart SUBARU Nuovo Age IMPREZA WRX Wagon Sti met.blu 78632,Ferrari 330 TRI/LM, No.14, 1962, modello di automobile, modello a4a ABC 165 S.82 - STOLA - BOXSTER'S SPECIAL EDITION GINEVRA 2003,Franklin Mint 1:24 1967 “Airstream International Land Yacht Never Displayed,HOT WHEELS HWX5491 FERRARI 458 ITALIA GT2 PRESENTATION VERSION rosso 1:18,1/18 Porsche 918 Spyder Minichamps bianca Sports Car Model E05,Siku da collezione valigia 2950 con 2 depositi-Collector 's case Siku with 2 TRAY

In situazioni di particolare difficoltà (e la separazione è certamente tra queste) – quando a farla da padrone sono i pensieri e le preoccupazioni – gli adulti sono reticenti ad affrontare determinati argomenti con i bambini e spesso faticano a trovare le parole giuste per spiegare loro cosa sta accadendo, cosa accadrà e cosa devono o non devono aspettarsi.

Tuttavia, per la grande importanza che la comunicazione riveste nella relazione con i figli, è bene che i genitori non si scoraggino o, peggio, rinuncino: le parole di una fiaba, letta o raccontata, possono infatti rivelarsi preziosissime, prendendo il posto di quelle che servono (ma che proprio non riescono a venire!) e creando momenti d’intimità che predispongono all’apertura e al dialogo.

Esistono ormai molti libri per bambini che trattano gli aspetti più disparati della separazione (il momento della comunicazione, l’incontro con i nuovi partner, i giorni con la mamma e con il papà, il senso di colpa, l’arrivo di un fratellino o di una sorellina, ecc.) e che si possono utilizzare in tal senso, magari anticipandone la lettura prima di proporli a loro. Spesso i bambini amano ascoltare più volte la stessa fiaba, perché “attraverso la ripetizione la psiche crea senso con il quotidiano. È come se l’anima chiedesse sempre le stesse storie per essere sicura che qualcosa durerà” (Hillman, 1999).

Meglio ancora, se ne possono inventare di nuove ad hoc, partendo dall’esperienza personale (alcuni dei libri in commercio sono scritti proprio da genitori). Se ci si vuole cimentare su tale terreno, è però consigliabile non essere troppo espliciti nell’affrontare i temi che stanno a cuore, ricorrendo all’uso di metafore e personaggi di fantasia. Le metafore aggirano le difese cognitive ed entrano direttamente in contatto con gli stati più profondi dell’essere, favorendo il cambiamento inconscio senza razionalizzazione o ricerca di spiegazioni. Spostare su personaggi di fantasia

(animaletti parlanti o principi e principesse) le tematiche affettive facilita, invece, il racconto della propria affettività, evitando l’intervento della censura che ne impedirebbe il riconoscimento. Rabbia, paura, vergogna, gelosia e senso di colpa sono sentimenti difficili da gestire e, talvolta, perfino da identificare. Vederli prendere forma può quindi costituire un notevole beneficio. Ascoltare storie che riguardano altri aiuta inoltre i bambini a rielaborare la propria e ad attribuirle significati nuovi e più comprensibili.

Le fiabe devono trasmettere un messaggio positivo, senza però alimentare false speranze. Per esempio, devono sottolineare che eterno è l’amore per i figli (ma non sempre quello tra i genitori), che nella vita le difficoltà sono inevitabili (ma anche superabili) e che ogni cambiamento, anche quello più complesso,

regala nuove opportunità. La loro funzione è quella di aiutare i bambini a dare voce a ciò che in genere è vissuto come “indicibile”, e quindi spaventoso, restituendo così alla crisi la sua profonda potenzialità di trasformazione.

Questo articolo è stato pubblicato in Genitori e figli e taggato come , , , , , il da

2010 Bentley Continental Flying Star Light blu by BoS Models LE of 1000 1/18,

Psicologa, mediatrice familiare e conduttrice di gruppi di parola, esperta nei processi di separazione e divorzio. Mi sono formata all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e perfezionata presso l'Alta Scuola di Psicologia "Agostino Gemelli" con la prof.

ssa Marie Simon (docente, ricercatrice e specialista di problemi infantili nelle transizioni familiari in forza all'École des Parents et des Éducateurs di Lione). Le mie competenze si sono sviluppate in due diversi contesti di pratica, quello del Centro di Ateneo di Studi e Ricerche sulla Famiglia e quello dei servizi sociali territoriali (in particolare ASL e Tutela Minori), entrambi arricchenti per la mia attività libero-professionale, che oggi prevede percorsi di elaborazione del lutto nella separazione e sostegno alla genitorialità, incontri di co-mediazione e gruppi di parola per genitori separati e figli.